Ogni volta che ne ho la possibilità, passeggio e viaggio portandomi dietro un taccuino, una matita e un paio di pennarelli. E quando sono fortunato, abbastanza attento e veloce riesco fermare su carta qualche fotogramma di vita quotidiana. Tutto quel che è quotidiano può diventare eccezionale e trasformarsi in un’occasione di riflessione. Tutto serve per esercitare la mano e lo sguardo.